La blogosfera della CSR.Dove, ma soprattutto QUANDO si va?

27 maggio 2007

partenza.jpg

Credo sia lì già da un pò (più o meno come il mio ultimo post🙂 )ma ho avuto modo di leggerlo soltanto stasera…

Un documento che in piena onestà analizza le debolezze della CSR così come si presenta attualmente. Preciso e organizzato in paragrafi da due capoversi, rispettivamente il bene e il risvolto contradittorio del tema in esame.

Kare Riis Nielsen Programme manager del Copenhagen Centre for Corporate Responsibility, le definisce mezze verità (half truths) ammettendo che la responsabilità sociale possa essere sopravvalutata. E’ di fatto un “disputed territory and not quick fix to major global challenge” e “should be measured against its impact on business and society rather than on its good intentions”.

Consideriamo, per ora, queste prime affermazioni in pieno accordo con il fine dell’articolo in questione, anche perchè in parte sono corrette, parlare di buone intenzioni nel business è da ingenui, non che non ci possano essere ma le dinamiche dominanti al vertice prediligono ben altri stimoli…tuttavia l’occhio, allenato radar da dati per la tesi, si è subito diretto sul paragrafo intitolato “multi-stakeholder dialogues”, in cui si ragiona definendoli: “such dialogue often constitute time-consuming exercises with focus on process and consensus rather than on substance.” ignorando i processi relazionali e i conflitti.

Sono affermazioni che se decontestualizzate potrebbero essere valida sintesi di una parte di blogosfera “in cerca d’autore”, esattamente quella orbitante attorno alla CSR.

Sebbene le pratiche a cui ci si riferisce parlando di dialoghi multi-stakeholder siano forse ben lontane dal modello del blog, tuttavia verosimilmente le prime due frasi, citate qualche riga fa, potrebbero impedirne lo sfociare proprio nella Grande Conversazione. In alcuni ambienti è ormai letteratura il crollo della fiducia nei CEO e nei governi, ora riposta nelle persone, competenti ma persone.Queste persone sono in grado di trasmettere passione, parlare.

Inoltre le evidenti lacune che mostra Kare, in quello che dovrebbe essere oggi il modello dominante di gestione delle imprese, non fanno che sottrarre consensi ad una realtà, invece, credo predisposta a risolvere problemi proprio in funzione del suo essere orientata ai pubblici di riferimento (almeno in teoria). Il ROI di un blog è il valore aggiunto della relazione tanto sbandierato nella teoria d’impresa, arricchito da un ritorno tangibile in termini di contenuti. Ma le imprese che vi si dedicano sembrano essere focalizzate “on process and consensus rather than on substance”.

Il blog in molti casi potrebbe essere la risposta alla mancanza di fiducia e ad un collaborativo processo decisionale che implicherebbe però una presa di coscienza da entrambe le parti: imprese nei confronti dello strumento e persone nei confronti dei contenuti.

Il panorama (che conta) parla da sè:

il principale blog (?) italiano di informazione anche relativamente alle responsabilità delle imprese (soprattutto quelle che non si prendono) è quello di Beppe Grillo, deludente sul piano commenti (qualità e quantità eccessiva e ingestibile); fa però da volano ad un grande insieme di iniziative parallele (meet up).

il blog di Mcdonald’s, basta non lo linko più è dovunque nel blog…

il blog di general electric (tecnico ben fatto e relativamente ignorato).

Una realtà possibile mediatrice di questa crescita di imprese e persone (competente e vicina a queste ultime ) è Greenpeace (il suo blog è linkato e genera un buon traffico)

Quindi:

  1. La padronanza dello strumento è in netto vantaggio rispetto ad una maturazione sul piano delle competenze e dei contenuti?
  2. Vige la legge dei post “brevi e scemi”?
  3. Come potrebbe in questo caso una conversazione essere proficua?
  4. E la qualità in percentuale dei commenti rispetto anche ad un post breve e intelligente?
  5. Quanti saranno arrivati a leggere fin qui? Per questi eroi anche una breve firma è d’obbligo…per favore commenti BREVI E SCEMI…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: