1/2 Le piante twittano e i tronisti se ne fregano…una passeggiata nelle SOA

6 marzo 2008

Businesses are finding that
what they intended the service be used for
only scratches the surface of what they actually could be used for…
Charles Stack, BEA Engeneering Vice President
Quando, preso da un’illusoria insolita lucidità, ti capita di svelare, con tuo sommo stupore, ad alta voce, la “genialità” insospettabile di una trasmissione come “Uomini e Donne” (di cui segretamente apprezzi la malvagia capacità di raggiungere target anche opposti) (per chiarimenti sentitevi pure liberi di insultare via commenti), e ti senti rispondere tra l’annoiato e il ma-che-minchia-va-dicendo-costui: “perché non ci scrivi un post?”…realizzi che l’occasionale motivatore (trice) mostrando di aver preso a cuore il crollo del posting nel tuo blog, ti sta esortando ad urlare al mondo qualsivoglia infimo contenuto, purché corredato dalle tue puntuali considerazioni (e va bene le ultime cazzeggianti parole servono solo a caricarmi prima di cominciare)…
Ok…almeno di una cosa sono sicuro: so ancora scrivere in maniera incredibilmente contorta…
Sostanzialmente rifiuto a priori “infimi contenuti” pronto uso per le classifiche tanto care a molti, sono di nuovo invece prepotentemente qui perché nuove influenze e stimoli, al servizio di questa mia teoria fatta blog, catturano con tracotanza la mia attenzione, e non posso fare a meno di parlarne…

Più o meno una settimana fa ho udito, credo comunque di aver avuto occasione di leggerlo in precedenza, l’acronimo SOA (Service Oriented Architecture), nel rapido ed entusiasmante fluire di una digressione “molto focalizzata” su quanto di scibile si frappone tra la Genesi e il perché di lunedì girano le palle…devo ammettere di essermi appassionato all’argomento e di aver iniziato a leggere qualcosa…

Intanto potete iniziare a farvi un’idea:

Scrivo in proposito in quanto attratto dalla promessa delle SOA, che, capaci di trascendere il verticistico ruolo assunto qui dell’Enterprise 2.0 (nel post precedente scrivevo: “l’enterprise 2.0 è sintomo di come la cultura 2.0 stia tracimando nelle organizzazioni, senza forzarle, ma parlando la loro lingua, ed è questo il valore aggiunto[…]che mi ha portato a considerar[la] il terzo polo del blog, dopo CSR e blogosfera“), consentono di sperimentare nuove trame connettive strette al cuore del presente progetto: la strategica valenza del 2.0 nell’ambito della CSR.

Nel prossimo post (su questi schermi la prossima settimana), la vera rappresentazione dopo il sipario, Web 2.0 e CSR acquisiranno nuove tipicità:

  • l’istinto in relazione all’emergere di un pensiero (le SOA)
  • capacità evolutive derivanti da dialettiche cibernetiche tra elementi quali: cultura (di base), attitudine (Web 2.0), necessità (percepite), obiettivi (CSR), “strutture ambientali modulari” (SOA)…
ATTORI NELLA RAPPRESENTAZIONE:pianta twitter

  1. Pianta
  2. Tecnologia
  3. Twitter
  4. User
La foto proviene da questo post, in cui si racconta una insolita applicazione di Twitter.
Sarebbe possibile, attraverso una serie di soluzioni tecniche relativamente semplici da implementare, veder comparire un twit nella propria lista personalizzata, relativo al superamento di un certo parametro preimpostato.
La pianta potrebbe avvertirci, guidata dalla e per mezzo della tecnologia, del fatto che ha bisogno di essere innaffiata…Se ai punti numerati (above) sostituite:

  1. Strategie di responsabilità delle imprese
  2. SOA
  3. Web 2.0
  4. You
otterrete l’idea alla base della seconda parte del post…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: